Tempo di aperitivi, l’Italia a CIN CIN

71

Manca poco alla tanto sognata apertura delle attività di ristorazione, finalmente il traguardo sembra avvicinarsi sempre di più.
La riapertura dei bar, almeno fino alle ore 22.00, e il lento avvicinarsi della stagione più calda significano solamente una cosa: APERITIVO.

Lo stiamo sognando ormai tutti da un bel po’, quel momento di relax dopo lavoro, due chiacchiere con gli amici, qualche brindisi e qualcosa da sgranocchiare.

Il rito dell’aperitivo è un momento irrinunciabile ed è un’usanza con radici molto ben radicate nella storia del nostro Paese, anche se non è esattamente quello che pensiamo noi.

L’aperitivo in senso tradizionale sarebbe un piccolo pasto propedeutico alla cena con un blando alcolico, mentre con l’arrivo degli happy hour, da Torino e Milano, ha cambiato volto diventando un sostituto alla cena, diventando un propedeutico… alle serate in discoteca.

Insomma, un momento un po’ storpiato con il tempo, ma alla fine, che importa?
Oggi vi raccontiamo quali sono gli aperitivi più gettonati in Italia facendo un breve viaggio da Nord a Sud!

Fiumi di vino al nord

L’aperitivo tradizionale delle grandi città del nord fa ricorso ai vini o al Prosecco, unito spesso a bitter e seltz per dare una marcia in più ad ogni sorso.
Le bevande alcoliche vengono associate a piccoli stuzzichini salati, assaggi di salumi, patatine fritte, bruschettine o (specialmente nel torinese) tramezzini.
L’aperitivo è vissuto socialmente come un momento di condivisione, di divertimento e spesso di sostituzione del pasto.

Un consiglio per i veri “aperitivo lovers”? Provate il Mezzoemezzo, originario di Bassano del Grappa, un mix di Rabarbaro, Rosso Nardini, seltz e limone; il nostro consiglio è di andare a berlo direttamente sul ponte vecchio del paese, non ve ne pentirete!

Al centro, due al prezzo di uno

La mania dell’happy hour è meno diffusa in centro Italia, meno che nelle grandi città e sui litorali. In Riviera Romagnola, per esempio, fare aperitivo significa poter acquistare due alcolici al prezzo di uno.
Il drink più diffuso è il Negroni, un mix di gin, Campari e vermouth rosso. Come accompagnamento gastronomico una selezione di salumi tipici, olive, noci, pistacchi, grissini e patatine.

Se passate per Roma non tralasciate di fare un'”apericena” come si deve, la grande selezione di alcolici e piatti a buffet inizia dalle 19.00 e si estende fino alle 23.00 nei fine settimana.

Al sud l’appetito vien mangiando

Diversamente dai precedenti, nel sud Italia, l’aperitivo è un continuo del pasto principale. L’alimentazione veloce e poco curata non fa parte della cultura culinaria del mezzogiorno, che preferisce concedersi il tempo per consumare bevande e pasti seduti comodamente a tavola in grande stile.
In ogni caso gli aperitivi sono ben ricchi di sapori, quasi più delle cene stesse e molto spesso sono loro a far innamorare i turisti della gastronomia locale.

Per chi ha voglia di sperimentare, in Campania, assieme a Prosecco e Campari, si degusta il caffè, associato a stuzzichini, pizza, dolci e babà. Un mix da provare!

Il nostro viaggio si conclude qui…
Ovunque voi siate in giro per questo gustosissimo paese, Assaporami Food Lovers augura buon aperitivo a tutti!

Asia Pellizzari
Carta, penna e carboidrati. In continua corsa tra le mie amate montagne e le credenze di casa. Scrivo di cose da mangiare, e colleziono ricette su minuscoli post it. Adoro stare seduta davanti al forno mentre accadono le magie e credo fortemente che le gocce di cioccolato stiano bene su tutto.